FemminileSingolare | Le righe
Femminile singolare è un progetto Sartoriale che muove dal piacere di recuperare dettagli ed atmosfere di una moda del passato elegante e romantico, riproponendo nel contesto di un abbigliamento comodo e moderno.
Artigiano , Artigianato, Made in italy, Pezzi unici, Abbigliamento, Accessori, Pelletteria. Accessori in pelle, Borse in pelle, Borsoni in pelle, Bluse, Abiti da donna
341
post-template-default,single,single-post,postid-341,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.7,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Le righe

Le righe:una autentica, piacevole, graziosa ossessione.
Che compaiano su un tailleur dal tessuto gessato,o su di un foulard o su una camicia col fiocco, le righe sempre ed ovunque rappresentano la quintessenza dello “chic” nel panorama delle fantasie dei tessuti.
Unico vero “antagonista” delle righe (ma in alcuni casi, anche alleato!) e’ il pois…solo lui le puo’ sfidare in femminilita’ e civetteria.
La stessa storia del costume ci mostra, infatti, come, pur non essendo mai stata considerata particolarmente elegante in alcuni peridodi storici, la fantasia “a righe” ha sempre esercitato un potente fascino sul gusto femminile.
Nel ‘700, infatti, i tessuti a righe furono impiegati soprattutto per vestiti da passeggio e per occasioni informali.

La regina Maria Antonietta di Francia,icona della moda di fine ‘700, adorava indossare abiti con inserti a righe durante i suoi pomeriggi di giochi e cosi’ anche la sua casa amica,la principessa di Lamballe,soleva ordinarne alla celebre sarta Rose Bertin.

Anche nell’800 le righe continuano ad essere simpatiche compagne di abiti femminili, in special modo in contesti bucolici quali quelli delle piccole vacanze di campagna oppure per raffinati pic nic domenicali.

Ma è nella seconda meta’ del ‘900 che le righe diventano protagoniste, e dopo un periodo di oblio durante il Liberty ed il Deco, le righe riesplodono nelle grazie femminili, soprattutto a partire dagli anni ’50: gli stilisti del tempo, infatti, “duellano” a colpi di rette parallele sui loro abiti haute couture.
É forse questo il periodo storico l’alta moda apre le porte alle righe facendole approdare sugli abiti sa sera.

E poi ancora gli anni ’60, ’70, ’80 …

 

Le righe non smettono mai di incantare e di donare charme e stile alla figura femminile, spesso snellendona (se verticali!) e, in ogni caso, dandole personalita’ e “tocco”.

…perche’ un tocco di righe non solo veste, ma rifinisce.

FS

No Comments

Post a Comment